Arredare la cucina: idee e consigli

arredare cucina idee consigli

Arredare la cucina in modo attento e funzionale è molto importante per consentire il comodo e corretto svolgimento delle normali attività quotidiane, come cucinare, lavare i piatti e destreggiarsi al meglio ai fornelli. Quando si acquista una nuova casa, i dubbi su come arredare una cucina sovvengono spesso, sia che si abbia a disposizione una stanza dalla metratura molto ampia, sia nel caso di spazi ristretti. In questa guida vogliamo fornire alcune idee e suggerimenti pratici per arredare e allestire al meglio una cucina.

Come arredare una cucina piccola: idee e consigli

Come arredare una cucina di dimensioni ridotte? Nel caso si debba arredare una cucina dalle dimensioni estremamente ridotte, di certo si avrà una maggiore difficoltà nel posizionare gli elettrodomestici, il mobilio e le suppellettili. Tuttavia, con una progettazione attenta ed esperta, si potranno sfruttare al meglio tutti gli spazi a disposizione e creare così un ambiente funzionale e armonico.

I designer e gli architetti – nel momento in cui si devono occupare di arredare una cucina molto piccola – devono per prima cosa valutare le misure reali della stanza per capire come e dove distribuire i mobili e gli elettrodomestici.

Per poter collocare correttamente il lavandino e la lavastoviglie, ad esempio, occorre individuare gli attacchi per l’allaccio all’acqua corrente. A meno che non si debbano effettuare dei lavori idraulici già preventivati, sarà necessario posizionare il lavandino e l’eventuale lavastoviglie nella zona dove sono presenti gli allacci. Per il piano cottura elettrico, non ci sono particolari problemi di posizionamento, in quanto è sufficiente disporre di una presa nelle vicinanze, pertanto è possibile inserire il piano cottura nel punto della cucina in cui si ha maggiore libertà di movimento.

Il piano cottura a gas, invece, si deve collegare al tubo preposto; per tale ragione occorre considerare il punto in cui si trova l’allaccio al gas, oppure scegliere di effettuare un allungamento mediante un tubo apposito.

Una volta pensato a dove posizionare il lavandino, il piano cottura e la lavastoviglie, occorre definire anche la collocazione del forno e di eventuali altri elettrodomestici. Per sfruttare al meglio lo spazio a disposizione, la scelta migliore è prevedere un mobile a colonna dove poter inserire: forno, microonde ed eventuali cassetti sottostanti per la minuteria (posate, tovaglie, ecc…).

Progettare una base unica, che colleghi il piano cottura al lavandino e alla colonna per il forno e il microonde permette di creare anche degli spazi utili per il porta-mestolo o per gestire al meglio le preparazioni. Infine, per sfruttare al meglio tutti gli spazi all’interno di una cucina di piccole dimensioni, è possibile prevedere un tavolo a ribalta. Questo verrà aperto solo nel momento in cui è necessario disporre di un piano da lavoro ulteriore o far sedere i commensali. Nel momento in cui non è più necessario il suo utilizzo, si può richiudere – ripiegandolo verso il muro – e ottenere nuovamente dello spazio per muoversi liberamente in cucina.

Come arredare una cucina soggiorno

Arredare una cucina-soggiorno, in un ambiente unico, prevede altre accortezze rispetto a quando si lavora su una metratura limitata. Con uno spazio più ampio – e collegato alla sala da pranzo – è possibile adottare più facilmente lo stile e il design pensato per la propria abitazione e per i propri momenti in famiglia.

Nel caso di una cucina soggiorno, anche se non vi sono dei muri di separazione, il consiglio è di creare comunque due aree distinte in base alle differenti destinazioni d’uso. Un’area sarà riservata alla zona relax, con divano, tavolinetto, televisione, quadri, lampade, parete a muro e suppellettili, l’altra area – invece – sarà destinata alla cucina e alla preparazione dei cibi.

Una stanza che vede uniti soggiorno e cucina dovrebbe prevedere l’area relax nella zona più vicina all’ingresso dell’abitazione, mentre la zona cucina andrebbe disposta più lontana dall’ingresso, verso il perimetro della stanza, per poter utilizzare il supporto del muro (che aiuta anche a nascondere gli allacci del gas, elettricità e idraulici).

Se si desidera una cucina funzionale e moderna, la raccomandazione è di realizzare una composizione a muro con colonne per il forno e il microonde, il piano cottura, il lavabo e il mobilio con cassetti e ante all’interno delle quali conservare cibi e minuteria.

Al centro dell’ambiente, per poter separare in modo più evidente l’area della cucina da quella del soggiorno, si può inserire un’isola, che sarà utile come area di lavoro, ma funzionale anche all’inserimento di ulteriori cassetti e spazi per conservare i piccoli elettrodomestici. Intorno all’isola si possono aggiungere naturalmente degli sgabelli, per poter utilizzare il piano anche per pranzare o cenare.

In ogni caso, per arredare la zona cucina-soggiorno, si consiglia di valutare uno stile di design unico al fine di ottenere un effetto finale armonioso.


Hai bisogno di arredare la tua cucina?

Contatta i nostri architetti specializzati nell’interior design e nella progettazione d’interni per rendere unica la tua cucina, indipendentemente dalle sue dimensioni.